Tour enogastronomici, degustazioni e stade del vino a Bardolino 2020
TOUR ENOGASTRONOMICI BARDOLINO

Tour enogastronomici, degustazioni e strade del vino a Bardolino 2020

Se sei alla ricerca di un itinerario ricco di sapori, tradizione e bellezze naturali, la zona di produzione del vino Bardolino DOC è perfetta per te! Scopri di più!

Il Bardolino nelle sue varianti, Rosso e Chiaretto, rappresenta una delle eccellenze dell’ enologia veronese  riconosciuta a livello mondiale.  Seguici in un viaggio alla scoperta di quest’ottimo vino e degli appuntamenti dedicati all’enogastronomia del territorio.


La strada del vino Bardolino: l’itinerario

La Strada del Vino Bardolino si estende per circa 80 chilometri tra le sponde del lago di Garda e le colline moreniche, un itinerario da percorrere in qualsiasi stagione per assaporare, tra scorci paesaggistici, castelli e antiche pievi, le ricche produzioni enogastronomiche.

La Strada del vino di Bardolino è attiva dal 1984  e rappresenta un itinerario di inestimabile valore artistico e culturale che attraversa una serie di località storiche di epoca risorgimentale,  chiese romaniche, castelli e ville cinquecentesche.

Da Bardolino raggiunge le colline di Costermano e scende poi a Garda e Torri del Benaco. Tornati a Bardolino, si risale verso Cavaion Veronese, Affi, Caprino Veronese e Rivoli Veronese per inoltrarsi sul monte Baldo.

L’itinerario verso sud porta a Pastrengo, Castelnuovo del Garda e Lazise, da dove si continua per Peschiera del Garda e Valeggio sul Mincio, raggiungendo Sommacampagna, Sona e Bussolengo.

Lungo il percorso è possibile visitare i luoghi di produzione del Bardolino Doc e concedersi delle ottime degustazioni nelle numerose cantine aperte al pubblico.

 


Le caratteristiche del vino Bardolino DOC

Il vino Bardolino si ottiene prevalentemente dalle uve di Corvina Veronese, con aggiunte di rondinella ed eventualmente altri vitigni minori. Ha un colore rosso rubino brillante, che invecchiando tende al granato. È delicatamente fruttato, con note di ciliegia, marasca, fragola, lampone, ribes e spezie.

Il profumo vinoso ma delicato e il sapore armonico, sottile e asciutto fanno sì che questo vino si abbini senza difficoltà a primi e secondi piatti di diverso tipo.

Dei sedici comuni presso i quali la produzione ottiene la denominazione di origine controllata (DOC), solo sei vantano quella di Bardolino Classico DOC, e sono quelli la cui tradizionale produzione del vino è più antica e radicata: Bardolino, Garda, Lazise, Affi, Costermano e Cavaion Veronese.

Curiosità: Già nel 1900 Giovanni Battista Perez descriveva i vini dei distretti di Caprino e Bardolino “di tinta rosso-chiara; grati al palato, non pesanti allo stomaco”.

La Stazione Sperimentale di Viticoltura ed Enologia di Conegliano, definisce invece il vino della zona del “Sona-Custoza” come “un po’ più carico di colore e più pieno di corpo.

Informazioni  dettagliate sono disponibili sul sito ufficiale della Strada del vino: www.bardolino-stradadelvino.it


Il museo del vino

Per gli appassionati, una tappa irrinunciabile è il museo del vino allestito all’interno della Cantina F.lli Zeni in località Costabella di Bardolino.

Realizzato nel 1991 dal proprietario, Gaetano Zeni, il museo offre un affascinante viaggio alla scoperta della cultura vitivinicola che attraversa tutte le fasi della filiera: dalla raccolta dell’uva, fino all’imbottigliamento.

In esso è possibile ammirare una vasta collezione privata di macchinari e attrezzature antiche che testimoniano la cultura vitivinicola locale e della stessa famiglia.

L’esposizione comprende antichi aratri, sistemi di innesto della vite, carri utilizzati per il trasporto dell’uva  e vecchi attrezzi del mestiere. Degno di nota è il settore dedicato agli attrezzi del bottaio, mestiere una volta molto diffuso.

Il Museo del vino è visitabile gratuitamente, senza prenotazione e senza guida per i visitatori individuali e per i piccoli gruppi di massimo 10 persone. I gruppi di oltre 10 persone vengono accolti solo su prenotazione e con visita guidata, contattando il Museo del Vino al numero 045 6228331 oppure scrivendo una email a museodelvino@zeni.it


La festa dell’uva e del vino di Bardolino

Tra gli appuntamenti imperdibili del territorio rientra sicuramente la tradizionale e popolare festa del vino  Bardolino che si terrà dal 1 al 5 ottobre 2020 lungo la sponda orientale del lago di Garda.

5 giorni di degustazioni, musica e spettacoli per omaggiare uno dei vini simbolo del territorio che, in occasione della vendemmia che apre la stagione autunnale, accoglie ogni anno migliaia di turisti, appassionati e addetti ai lavori coinvolti negli innumerevoli eventi e convegni di settore.

La festa offre ampio spazio all’artigianato locale e a numerose degustazioni, con più di 100 diverse etichette presenti. Oltre all’ottimo vino, a Bardolino potrete gustare il meglio della cucina tradizionale della Regione, tra specialità di pesce, risotti e pasta, il tutto accompagnato da eventi musicali e di intrattenimento per grandi e piccini.

Se amate il Lago di Garda e siete alla ricerca di un viaggio enogastronomico all’insegna del divertimento e dalla buona tavola, non perdetevi Festa dell’Uva e del Vino a Bardolino

La nostra camera a Verona

 Dopo una giornata intensa niente di meglio che ritrovare la comodità di una stanza confortevole, in un ambiente suggestivo immerso nel verde. Potete rilassarvi nel nostro Centro benessere – l’ingresso è incluso nei servizi – dotato di piscina di acqua salata con angolo idromassaggio, sauna finlandese, bagno di vapore, doccia cromatica, angolo tisane, sala fitness e una vasca Jacuzzi all’aperto per chi volesse godersi il sole.

NEWSLETTER

Resta in contatto con noi